Settembre 2016

  • Nuova normativa per le reimportazioni negli Stati Uniti

Nuova normativa per le reimportazioni negli Stati Uniti

Condividete questa pagina:

Sono state da poco introdotte importanti modifiche alla normativa relativa a merci e articoli importati negli Stati Uniti dopo aver subito all’estero lavorazioni, modifiche, riparazioni o essere stati in altro modo alterati.

Tali modifiche riguardano gli emendamenti ai codici del Capitolo 98 dell’HTSUS (Harmonised Tariff Schedule) e hanno lo scopo di modernizzare e semplificare il modo in cui le importazioni di tali articoli devono essere registrate e trattate dalle autorità doganali statunitensi.

Di particolare importanza le seguenti modifiche alla Sezione 904 dell’HTSUS:

  • tutti i beni fungibili esportati dagli Stati Uniti per essere sottoposti a riparazioni, lavorazioni, alterazioni e altre modifiche sostanziali e successivamente reimportati negli Stati Uniti possono essere incorporati nella stessa operazione di importazione;
  • l’origine, il valore e la classificazione di tali articoli fungibili possono essere determinati utilizzando un metodo di gestione delle scorte di magazzino basato sui principi di contabilità generalmente riconosciuti nella misura in cui lo stesso metodo verrà utilizzato per altri articoli che l’importatore afferma essere fungibili;
  • è stata creata una nuova sezione per consentire l’importazione, in esenzione da dazi, di alcuni articoli di proprietà del governo statunitense, reimportati negli Stati Uniti dallo stesso governo o da un suo subappaltatore.

Informazioni dettagliate su tali modifiche sono reperibili sul sito internet delle dogane statunitensi.