Giugno 2017

  • Il programma di verifica del fornitore estero (FSVP) della FDA americana è entrato in vigore

Il programma di verifica del fornitore estero (FSVP) della FDA americana è entrato in vigore

Condividete questa pagina:

Il programma FSVP, che è entrato in vigore il 27 maggio scorso, è una componente essenziale del U.S Food Safety Modernization Act (FSMA). Il suo scopo è garantire la sicurezza degli alimenti importati e verificare i fornitori esteri attraverso un sistema flessibile di valutazione del rischio. I punti principali del programma sono i seguenti:

  • chiara identificazione di ogni Importatore FSVP di prodotti alimentari provenienti da fornitori esteri;
  • ogni importatore FSVP è responsabile delle procedure di verifica del fornitore estero allo scopo di garantire che i fornitori esteri con i quali lavora seguano sempre processi e procedure sicure e che gli alimenti da loro forniti non siano adulterati o mal etichettati;
  • corretta identificazione di ogni importatore FSVP su tutti i documenti ACE (Automated Commercial Environment)
  • obbligo per ogni importatore di alimenti di identificare l’importatore FSVP debitamente autorizzato, che sia lo stesso importatore o una terza persona, per avviare correttamente la procedura di controllo dei fornitori esteri.

Profilo dell’importatore FSVP

L’importatore FSVP deve essere il proprietario o il destinatario negli Stati Uniti dell’alimento importato con un interesse finanziario diretto nel prodotto alimentare. Secondo la definizione FDA, è proprietario/destinatario chi, al momento dell’importazione, possiede, ha comprato o ha convenuto per iscritto di comprare i prodotti alimentari.

In assenza di un proprietario o destinatario americano al momento dell’importazione, il fornitore estero deve nominare un rappresentante FSVP americano che sarà responsabile dello svolgimento di tutte le operazioni di verifica del fornitore per ogni prodotto alimentare importato. In tutti i casi, la nomina di questo rappresentante deve essere confermata in un documento scritto formale, debitamente controfirmato dal rappresentante, che dovrà presentare alle autorità doganali americane per confermare la sua accettazione. NB il rappresentante FSVP non deve essere confuso con l’operatore richiesto per la registrazione dello stabilimento alimentare.

Gli importatori FSVP dovranno inoltre verificare che i loro fornitori esteri producano i prodotti alimentari nel rispetto degli stessi standard di sicurezza previsti dalla normativa statunitense Preventive Controls for Human and Animal Food Rules (21 CFR Part 117, Part 507) e Produce Safety Rule (21 CFR Part 113); devono inoltre garantire che questi prodotti alimentari siano correttamente etichettati per gli allergeni e non adulterati.

Vi ricordiamo che FedEx non può in alcun caso agire come rappresentante FSVP per i vostri clienti.

Esenzioni alla nuova normativa

I prodotti alimentari per il consumo personale o a scopo di ricerca e valutazione, diverse bevande alcoliche e succhi e alcuni altri prodotti alimentari sono esenti dai controlli sopra menzionati. Altre eccezioni riguardano importatori con un basso volume di vendite in un determinato periodo di tempo, alcuni piccoli fornitori di prodotti alimentari, e le importazioni da paesi con sistemi di sicurezza alimentare simili a quelli in vigore negli Stati Uniti, oltre ad altre categorie di prodotti alimentari.

Per maggiori dettagli sulle esenzioni, cliccate qui.

Date di conformità

Sono state stabilite una serie di date entro le quali gli importatori dovranno mettersi in conformità con la nuova normativa FSVP. Le date dipendono dalla grandezza dello stabilimento di importazione, dal tipo di importatore e dalla data entro la quale il fornitore dello stabilimento di importazione deve mettersi in conformità con la nuova normativa FSMA.

La prima di queste date era il 30 maggio 2017, e l’ultima, quella per le piccolissime imprese ai sensi del 21 CFR 112.3, è il 27 luglio 2020. Per ulteriori informazioni sulle date di conformità, cliccate qui.