Obbligo di pagare in anticipo l’accisa inglese sulle importazioni di alcolici e tabacco


La normativa prevede che, nonostante il mittente delle spedizioni di alcolici o tabacco abbia già provveduto al pagamento delle accise nel proprio paese d’origine, è suo compito, sia esso un privato o un’azienda, accertarsi di aver pagato le corrispondenti accise inglesi prima che la merce arrivi sul suolo inglese. La norma interessa tutte le spedizioni soggette al pagamento di accise, compresi gli ordini on-line di alcolici o tabacco.

Dato che le autorità doganali inglesi non danno la possibilità di dichiarare e pagare le imposte all’ingresso della merce nel Regno Unito, le spedizioni di alcolici o tabacco per le quali non sono stati pagati i corrispondenti oneri prima dell’invio, potrebbero essere “sequestrate” al loro arrivo in questo paese. 

*Le spedizioni tra stati membri dell’UE di alcolici e tabacco che beneficiano di esenzione dal pagamento dell’accisa devono essere corredate da una copia stampata dell’e-AD o di qualsiasi altro documento commerciale indicante il codice unico di riferimento (codice “ARC”) attribuito dall’Excise Movement Control System (EMCS), un sistema informatizzato destinato a controllare la circolazione all’interno dell’UE dei prodotti che beneficiano dell’esenzione dal pagamento delle accise.

Per ulteriori informazioni sulla spedizione di prodotti soggetti al pagamento di accise o in esenzione, vi invitiamo a visitare il sito internet delle autorità doganali inglesi HM Revenue & Customs o a contattare il nostro Servizio Clienti FedEx al numero 199.151.119 (0,10 € / min, IVA inclusa).




Articolo precedente 

Torna all’indice