Aumento dell’aliquota IVA in Francia, Italia, Spagna e Olanda

Aumento dell’aliquota IVA in Francia, Italia, Spagna e Olanda

I gravi problemi di bilancio all’interno dell’Unione Europea stanno spingendo molti stati ad esplorare nuove vie per aumentare il loro gettito fiscale. Dopo la decisione del governo spagnolo di aumentare l’aliquota IVA di tre punti, dal 18% al 21%, a partire dal 1° settembre, altri tre stati europei hanno annunciato di recente dei ritocchi alle aliquote IVA:

Olanda: l’aliquota ordinaria è passata dal 19% al 21%, applicabile dal 1° ottobre.

Italia: l’aliquota ordinaria aumenterà di due punti percentuali, passando dal 21% al 23%, e quella ridotta dal 10% al 12% a luglio 2013 solo per 6 mesi. A partire da gennaio 2014 entrambe le aliquote verranno ridotte di un punto percentuale passando rispettivamente al 22% e all‘11%.

Francia: dopo aver annunciato in un primo momento un aumento dell’aliquota IVA ordinaria, il nuovo governo francese ha deciso di mantenere inalterata l’aliquota attuale fino a nuovo avviso.

In un contesto economico incerto come quello attuale, consigliamo ai nostri clienti di mantenersi costantemente aggiornati sull’evoluzione delle aliquote IVA in Europa.

Per ulteriori informazioni visitate il sito internet:
http://ec.europa.eu/taxation_customs/resources/documents/taxation/vat/how_vat_works/rates/vat_rates_en.pdf