Sdoganamento automatizzato in India

Sdoganamento automatizzato in India

Le autorità doganali indiane si affidano all’informatica per le spedizioni espresso. A tal fine a partire dal mese di dicembre 2013 tutte le spedizioni commerciali, a prescindere dal loro valore, dovranno rispettare una serie di requisiti:

  • Codice IEC (importatore/esportatore) del destinatario in India per tutte le spedizioni commerciali. Prima di effettuare spedizioni commerciali in India, è bene accertarsi che il destinatario in India abbia richiesto e ottenuto il codice IEC dalle autorità competenti per evitare eventuali ritardi nello sdoganamento. Il nome e l’indirizzo riportato nella fattura di spedizione devono corrispondere a quelli indicati nel certificato IEC rilasciato al destinatario in India.
  • Nulla osta (“No Objection Certificate – NOC”) per articoli come prodotti farmaceutici, medicinali, sostanze chimiche, pellame grezzo, prodotti alimentari, articoli di legno, prodotti tessili e tessuti, apparecchi elettronici. Questo certificato verrà rilasciato dalle autorità competenti dopo che avranno controllato un campione della spedizione. Le procedure di sdoganamento potrebbero quindi risultare ritardate. La spedizione verrà sdoganata solo se il campione testato rispetta i requisiti prestabiliti. Per le spedizioni di prodotti tessili e tessuti, il mittente può rivolgersi a un ente di controllo accreditato nella località di origine per il rilascio del nulla osta NOC.

Per evitare ritardi di sdoganamento per i prodotti elettronici, il destinatario in India può fornire un certificato di registrazione rilasciato dal BIS (Bureau of Indian Standards) contenente il numero di registrazione del prodotto conforme agli Standard Indiani (IS) in mostra sull’imballaggio del prodotto.

Per ulteriori approfondimenti, vi invitiamo a contattare il vostro Responsabile Commerciale FedEx o il Servizio Clienti al numero 199.151.119 (0,10 € / min, IVA inclusa).