Giugno 2015

  • FedEx devolve 1 milione di dollari a sostegno del Nepal

FedEx devolve un milione di dollari per il Nepal

Condividete questa pagina:

FedEx ha destinato circa 1 milione di dollari in contanti, sostegno ai trasporti e un volo charter per la consegna di farmaci e dotazioni sanitarie per supportare il Nepal dopo il terremoto di aprile che ha sconvolto il Paese.

Per dare il proprio contributo a riportare il Nepal alla normalità, FedEx sta mettendo in atto il programma di sostegno per i casi di calamità attraverso i rapporti preesistenti con organizzazioni quali Direct Relief, Heart to Heart International, Water Missions International, American Red Cross e The Salvation Army.

Grazie al contributo in denaro e trasporti, FedEx porterà così in Nepal farmaci e dotazioni sanitarie salvavita, alloggi e sistemi di trattamento delle acque

Nello specifico i contributi comprendono:

  • Trasporto per conto di Direct Relief di grandi volumi di soluzione fisiologica, farmaci, materiale chirurgico e altri presidi sanitari fondamentali richiesti e approvati dal Ministero della Salute e del Popolo del Nepal.
  • Sponsorizzazione della clinica medica mobile di Heart to Heart International’s, munita di tende, farmaci salvavita, dotazioni sanitarie, attrezzature mediche portatili, strumenti di comunicazione, cibo non deperibile e sistemi di purificazione delle acque.
  • Trasporto di 12 grandi sistemi Living Water Treatment™, 31 cloratori per acqua potabile e 12 serbatoi d'acqua di grandi dimensioni per conto di Water Missions International. Nel complesso questi sistemi forniranno ogni giorno acqua dolce per 370.000 persone.
  • Donazione di 250.000 dollari in contanti alla Croce Rossa americana, che lavora a contatto diretto con la Croce Rossa nepalese.
  • Donazione di 50.000 dollari in contanti all'Esercito della Salvezza.

Le misure messe in atto da FedEx amplificheranno l'impatto degli aiuti umanitari attualmente in corso, accelerando così la ripresa del Paese.

Per saperne di più sulle attività a sostegno delle vittime del terremoto in Nepal, visitate la pagina http://about.van.fedex.com/blog/nepal-earthquake/.