• Take advantage of CETA

Consigli > CETA

 

Come trarre vantaggio dal CETA

L’accordo economico e commerciale globale (CETA) tra l’Unione europea (UE) e il Canada è entrato in vigore in via provvisoria il 21 settembre 2017. Questo accordo offre grandi opportunità per le imprese di entrambe le regioni, semplificando il processo di importazione ed esportazione di beni e servizi.

Il CETA in breve

  • L’accordo ha l’obiettivo di eliminare circa il 98% dei dazi sulle importazioni tra l’UE e il Canada.
  • Un ulteriore 1% dei dazi sulle importazioni sarà eliminato gradualmente nell’arco di sette anni.
  • Si stima che il CETA comporterà per gli esportatori europei un risparmio di circa 470 miliardi di euro all’anno.
  • Si tratta del primo accordo di questo tipo tra l’Europa e un’altra potenza economica.
  • È prevista una crescita dell’economia europea di 12 miliardi di euro.

I principali vantaggi per la vostra azienda

  • Tagliando i dazi doganali a cui sono soggette le aziende, l’accordo rende più convenienti gli scambi commerciali delle aziende europee con il Canada (analogamente, le importazioni dal Canada dovranno essere di esclusiva orgine canadese).
  • L’accordo potrebbe significare nuovi partner commerciali, opportunità di investimento, un accesso facilitato a materiali e pezzi per i vostri prodotti e molto altro ancora.

Per saperne di più su questi e altri vantaggi, vi invitiamo a leggere l’articolo della Commissione Europea.

Requisiti

Per ottenere lo 0% di dazi sulle importazioni, i prodotti importati in Canada dovranno essere di “origine UE” (analogamente, le importazioni dal Canada dovranno essere di esclusiva orgine canadese). È importante tenere presente che i certificati di origine non saranno rilasciati dalle autorità doganali e che il modello EUR1 non potrà essere usato come prova di origine della merce. La prova di origine si basa ora su una dichiarazione e non su un certificato formale.

In qualità di esportatori, dovrete scrivere la seguente dichiarazione di origine sulla vostra Fattura Commerciale (o qualsiasi altro documento commerciale), insieme a una descrizione completa dei prodotti. I prodotti potranno quindi beneficiare del CETA, sulla base della dichiarazione di origine.

Esempio di dichiarazione di origine:

(Periodo: dal ___________ al __________)
L'esportatore delle merci contemplate nel presente documento (autorizzazione doganale n. ...*) dichiara che, salvo indicazione contraria, le merci sono di origine preferenziale....
___________________________________________________________________
(Luogo e data)
___________________________________________________________________
(Firma e nome dell’esportatore in stampatello)

* Per gli esportatori dell’UE, il numero dell’autorizzazione doganale è costituito dal numero di esportatore autorizzato (REX) dell’azienda ed è necessario soltanto per le spedizioni di valore superiore a € 6.000. Per le spedizioni di valore inferiore a € 6.000, il numero REX non è necessario.

Come registrarsi in REX

La vostra spedizione ha un valore superiore a € 6.000 e non siete ancora registrati nel database REX? Seguite i 3 passaggi riportati di seguito.


Compilate questo modulo per richiedere un numero di Esportatore Registrato (REX). Se è la prima volta che utilizzate il database REX, vi consigliamo di leggere il REX Guidance document (documento in inglese).


Inviate il modulo compilato al vostro ufficio doganale. Informatevi attraverso le autorità doganali del vostro paese riguardo alla possibilità di effettuare la registrazione online.


Riceverete un numero REX che dovrà essere indicato nella dichiarazione di origine da fornire insieme alla documentazione commerciale che descrive il prodotto.

Le prossime fasi

Prima che il CETA trovi piena applicazione, i parlamenti nazionali dei paesi dell’UE (e in alcuni casi anche quelli regionali) dovranno approvarlo in base alle rispettive disposizioni costituzionali.

Per le informazioni più aggiornate sul CETA, consultate il sito internet della Commissione europea ►