• How Southern African Small Business are Making the World Rethink the Region

Soluzioni > Come cambia nel mondo l’immagine dell’Africa meridionale grazie alle piccole aziende della regione

 

Come cambia nel mondo l’immagine dell’Africa meridionale grazie alle piccole aziende della regione

L’Africa meridionale ha una cultura imprenditoriale innovativa, unita alla capacità di sviluppare prodotti interessanti per i consumatori di tutto il mondo. Le infrastrutture fisiche stanno migliorando e la crescente connettività contribuisce a far prosperare le aziende nazionali.

Il Sudafrica è un hub per il settore farmaceutico, l’informatica, l’editoria e l’industria manifatturiera e funge da punto d’accesso al resto della regione dell’Africa meridionale. Vi sono molte attività locali pronte a collaborare con aziende europee e a raggiungere nuovi clienti.

Si prevede che entro il 2016 in tutto il mondo si registreranno transazioni di e-commerce globali per un valore di USD 1.000 miliardi e il potenziale di crescita di questa regione è enorme.

Le PMI sono i catalizzatori economici sia in Africa meridionale sia in Europa e devono affrontare la stessa sfida: incrementare i rapporti commerciali internazionali.

Le aziende locali che vendono tradizionali sculture in legno o chutney di mango possono ora facilmente aprire un sito web, nonché commercializzare e vendere i propri prodotti non solo in tutta l’Africa meridionale ma, con il giusto partner logistico, in tutto il mondo, creando reali opportunità di espansione a livello globale.

È in virtù di questo enorme potenziale di crescita in Africa meridionale che abbiamo deciso di incrementare la nostra presenza nella regione con l’acquisizione delle attività di Supaswift.

Abbiamo così ampliato la nostra rete con 40 sedi e oltre 1.000 nuovi collaboratori in sette paesi (Botswana, Malawi, Mozambico, Namibia, Zambia, Swaziland e Sudafrica), che insieme rappresentano un quinto del PIL totale africano.

Il commercio tra Europa e Africa sta registrando una solida crescita.

Ernst & Young prevede che entro il 2020 l’Europa diventerà il più importante mercato di esportazione dell’Africa sub-sahariana, arrivando a rappresentare circa un quarto del totale delle sue attività commerciali.

Le prospettive economiche africane indicano che paesi come Mozambico e Zambia probabilmente produrranno una crescita nettamente al di sopra della media globale nel 2015 e negli anni successivi.

Le piccole imprese, catalizzate da internet, sono destinate a svolgere un ruolo fondamentale come motore di crescita per l’Africa meridionale. Questo non solo gioverà all’economia della regione, ma fornirà alle popolazioni dell’Africa meridionale e ai loro prodotti la migliore piattaforma possibile per far conoscere ciò che hanno da offrire.