• The Rise in Biologics

Soluzioni > La crescita dei biofarmaci

 

La crescita dei biofarmaci

Di Toby Hay
Global World Wide Sales Manager, FedEx HealthCare Solutions

Il settore sanitario europeo non avrebbe mai raggiunto i livelli attuali di sviluppo senza innovazione e investimenti costanti. Con l’uscita della regione dalla fase di recessione economica, resta imperativo assicurare un corretto sfruttamento degli investimenti e delle risorse. Ciò riveste particolare importanza in considerazione della notevole diminuzione del numero medio di farmaci approvati per l’uso umano che si sta verificando negli ultimi anni1.

Dobbiamo pensare a come ottimizzare gli investimenti nel modo più efficace possibile, specialmente in vista del marcato calo nel numero e nella frequenza delle immissioni sul mercato di nuovi farmaci dopo la fase di ricerca e sviluppo (R&S). Che sia allo scopo di assicurare una migliore qualità e una più lunga aspettativa di vita o l’utile potenziale sul capitale investito, le aziende del settore sanitario devono sempre anticipare i bisogni dei consumatori. Ciò assicura che i medicinali e i prodotti farmaceutici continuino a soddisfare la domanda della società e che tale requisito venga di conseguenza rispecchiato nei servizi di supporto.

Biofarmaci: Complessità

FedEx opera nel settore sanitario da oltre 40 anni. In questo periodo ci siamo resi conto che il trendspotting è fondamentale per il successo.

Per sostenere la linfa vitale delle aziende farmaceutiche, ossia il reparto di R&S, i ricercatori si sono orientati verso i biofarmaci per trovare il nuovo farmaco di successo del futuro. Negli ultimi anni abbiamo assistito a una crescita più pronunciata in questo campo, ossia quello dei medicinali derivati da o prodotti in cellule viventi. Questo spostamento verso la medicina personalizzata è destinato solo a crescere nei prossimi 10-15 anni.

Entro il 2018, si prevede che il 49% dei 100 migliori prodotti sanitari sarà biotecnologico2. La Germania e il Regno Unito sono i maggiori centri europei di sviluppo biotecnologico e ciò procede di pari passo con la responsabilità a mantenere il primato nell’innovazione in questo campo.

Biofarmaci: Un tema sensibile

I biofarmaci, sebbene innovativi, sono estremamente delicati e sensibili. Prodotti da “cellule viventi di origine vegetale, umana e animale o da microrganismi”, la maggior parte dei biofarmaci consiste in grandi molecole complesse che richiedono estrema cura nel trasporto dal produttore all’utente finale. Lanciare un prodotto di successo in quest’area innovativa richiede una rete di supporto sia nella fase di R&S sia in quella del trasporto.

Temperatura: Osservazioni

Le esigenze nel campo dei trasporti del settore emergente dei biofarmaci sono in costante evoluzione. Oltre il 90% dei vaccini richiede una supply chain a temperatura controllata che inizia dal produttore e termina con la somministrazione al paziente. Si stima che entro il 2020, 8 dei 10 farmaci più venduti a livello mondiale richiederà una movimentazione a temperature comprese tra +2°C e +8°C. È chiaro che una maggiore attenzione durante il trasporto deve procedere di pari passo con le innovazioni del settore.

Da un punto di vista logistico, i biofarmaci sono considerati spedizioni molto urgenti e sensibili alle variazioni di temperatura. Una lieve variazione di temperatura può alterarne la struttura molecolare, rendendoli inefficaci o addirittura tossici. La domanda di spedizioni a temperatura controllata senza soluzione di continuità e di strumenti di monitoraggio basati su sensori è in costante aumento. Lo stesso vale per l’esigenza di imballaggi speciali per campioni biologici congelati, o soluzioni di imballaggio one-click per campioni refrigerati.

Questi complessi farmaci richiedono un trasporto ancora più veloce per ridurre la possibilità e il rischio di esposizione. Ma la velocità non è sufficiente. L’attenzione e la qualità di questo “network nel network” sono fondamentali per assicurare l’affidabilità del prodotto.

Europa: l’apripista

Pur essendo estremamente complesso e regolamentato, quello sanitario è un settore profondamente globale, trainato dal mercato europeo e dalle sue innovazioni. Un’intelligente combinazione di adattamento, flessibilità e lungimiranza può aiutarci ad assicurare che l’Europa resti un leader in questo innovativo settore.

1 Swansea University Scientists Engineer 3D Bioprinted Tissues for Pharmaceutical Research, January 2015
2 Global Healthcare Conference Market Trends, September 2014 written by Rachid Meftah & Toby Hay