• The Global Map for Manufacturing is Being Re-Drawn - Yet Again

Soluzioni > La mappa globale della produzione si sta ridefinendo – Ancora una volta

 

La mappa globale della produzione si sta ridefinendo – Ancora una volta

di Karen M. Reddington
Presidente FedEx Asia Pacific

Ciò che contraddistingue l’attuale rivoluzione nell’ambito della produzione non è una questione geografica, né di concorrenza tra paesi o continenti.

Il next-shoring, che non consiste nella delocalizzazione della produzione, ma nell’“adattarsi e predisporsi alla natura mutevole della produzione ovunque”, è la nuova frontiera, come sostiene un recente studio di McKinsey1.

Si tratta di una tendenza in direzione di qualcosa di molto più ampio e complesso — una tendenza in direzione di un cambio di mentalità, di un accesso a tecniche manifatturiere innovative e di una capacità di ragionare oltre i semplici numeri per creare le supply chain migliori e più efficienti.

In poche parole, si tratta di come le aziende devono concentrarsi sul contesto generale per prendere decisioni migliori riguardo al business.

Effettuando trasporti via aria, terra e mare, FedEx è testimone delle tendenze globali che coinvolgono tutti i settori.

Nella nostra attività abbiamo assistito all’aumento delle soluzioni di spedizioni via mare, non solo del servizio aereo espresso di cui siamo stati pionieri e per il quale siamo noti. Abbiamo assistito alle variazioni globali dei salari, del potere d’acquisto e dei costi energetici in tutti i 220 paesi e territori in cui operiamo.

In Asia la produzione si sta spostando verso la Cina centrale e occidentale, il Vietnam, la Malesia e l’Indonesia. Allo stesso tempo, la Cina non è più soltanto un mero centro di produzione, è una potenza innovativa che si è spostata dall’origine al centro della supply chain.

Per alcuni settori può essere più ragionevole mantenere la produzione nei mercati emergenti asiatici piuttosto che negli Stati Uniti o in Messico, in modo da essere più vicini agli enormi mercati dei beni di consumo cinesi e indiani.

Tuttavia, per lo stesso motivo, ossia la vicinanza al vasto mercato statunitense, nonché per i vantaggi associati all’Accordo nordamericano di libero scambio (NAFTA), Canada e Messico possono ancora essere considerati opzioni interessanti per la produzione.

Ma l’approccio “taglia unica” non va bene per tutti. La Cina potrebbe offrire economie di scala e un’enorme forza lavoro, tuttavia paesi come Messico e Regno Unito offrono anche il vantaggio di manodopera specializzata in settori competitivi.

Anche la tecnologia innovativa, insieme al luogo in cui essa è ubicata, è destinata a svolgere un ruolo fondamentale per il futuro della produzione. McKinsey cita i progressi della stampa 3D come una delle innovazioni grazie a cui le aziende potrebbero effettivamente sostituire i tradizionali fornitori di componenti grazie all’uso mirato di stampanti interne2.

Altri stanno lavorando a una maggiore visibilità della migliore soluzione per i produttori e a come ricostruire il complesso quadro globale. Un software denominato Cost Differential Frontier, sviluppato dall’Università di Losanna con il sostegno del Dipartimento del Commercio statunitense, aiuta le aziende a individuare il luogo migliore in cui insediarsi confrontando manodopera, finanziamento del commercio, compliance normativa e costi di spedizione, nonché questioni di vigilanza e rischi politici e in materia di sicurezza.

I tempi della semplice valutazione basata su costi di manodopera economici o elevati sono ormai finiti. Per la maggior parte delle aziende, il next-shoring consisterà nel considerare molteplici aspetti anziché uno solo.

I produttori moderni chiedono varietà e flessibilità nelle loro supply chain, le quali a loro volta necessitano molteplici e convenienti collegamenti con la clientela diversificata, esigente e realmente globale attualmente servita.

 


1 http://access.van.fedex.com/2015-access-25/ Nota - Il neologismo “next-shoring” è stato coniato da McKinsey
2 http://www.mckinsey.com/insights/manufacturing/next-shoring_a_ceos_guide